Chiara Biasi : come realizzare il suo make-up
Chiara Biasi Influencer si successo, ispirazione per molte ragazze. Come realizzare il suo make-up, prendere spunto dai suoi mood per un'idea beauty in più
Biasi chiara, chiara de Biasi
1940
post-template-default,single,single-post,postid-1940,single-format-standard,bridge-core-2.7.6,qodef-qi--no-touch,qi-addons-for-elementor-1.2.2,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-26.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-11405
Chiara Biasi

Chiara Biasi : come realizzare il suo make-up

Il makeup di Chiara Biasi può essere una fonte di ispirazione. Che ne dite? Facciamo un’analisi e vediamo di prendere spunto?

Chiara Biasi, “lifestyle blogger” per eccellenza. Classe 1990, vanta un blog con oltre 50.000 visite al giorno. Un vero punto di riferimento per le amanti del fahion. Ma non solo, anche dei viaggi, del food, degli eventi e di tutto ciò che, in linea generale, fa tendenza.

Instagram profile: clicca qui

Naturale, quindi, che i suoi followers spesso si ispirino a lei e traggano spunto dal suo stile, outfit e make up.

Lo stile di Chiara oscilla tra il metropolitano e il glamour, tra lo stile da città, dinamico, pratico, il classico prêt-à-porter, a quello più elegante e più ricercato degli eventi, delle sfilate, delle occasioni mondane.

Anche il suo make up, segue lo stile della situazione e viene puntualmente abbinato ai suoi outfit.

L’essenziale nel beauty di Chiara Biasi

Come la maggior parte delle influencer, Chiara è una donna, bella, sempre in movimento e perennemente divisa tra diverse attività e svariate occasioni fashion e mondane.

É giovane e come tutte quelle che beneficiano di alcuni vantaggi, può puntare su dei punti forza come la freschezza e la naturalità.

Certo ci sono le magie spettacolari di Photoshop però non è in discussione il fatto che parta avvantaggiata, avendo una bella grana epidermica.

Chiara ha un tono di pelle ambrato già di suo e scommetto che è una fanatica del mare e in generale dell’abbronzatura. Infatti in molte foto la si vede proprio bella scuretta.

makeup non makeup

La pelle del viso è decisamente molto compatta

Perfettamente curata (oltre al grato zampino di madre natura) Chiara preferisce adottare un look fresco, molto minimal, illuminato e rifinito solo in alcuni punti. L’arcata sopraccigliare, le labbra e le ciglia. In sostanza, un mascara e un gloss o un burro di cacao. Nient’altro oltre ai suoi delicati lineamenti.

La spontaneità con la quale passa da un look all’altro la rende molto interessante. Per quelli più definiti e strutturati di certo si affida alla mano dei professionisti.

In questo caso, il beauty della Biasi è ricco di una palette per gli occhi, dai toni prevalentemente scuri, un mix tra caldi e freddi, con una preferenza per i colori neutri.

E poi ancora, di ciglia finte, non eccessive e neanche troppo folte tali da appesantire l’ occhio. Di un rossetto rosso e di prodotti per la complexion, sobriamente definita e strutturata.

red lips e eyeliner

Trucco Chiara Biasi

Ad ogni modo si tratta sempre di un make up look non esasperatamente definito, dove un delicato contouring  marca la differenza.

Il volto della modella rimane inalterato, valorizzato in quelli che sono i suoi punti forza e che finiscono col diventare i focus del suo make up look.

Il makeup di Chiara Biasi

Un trucco soft glamour

Il make up, a mio avviso, ha una serie di definizioni e di declinazioni.

Mi piace dare un’identità al trucco in sé e per sé perché comunque tende a definire meglio chi lo indossa o il tipo di contesto.

Ho individuato, nel trucco di Chiara, la definizione di “soft glamour” dal momento che lo trovo elegante, raffinato, ricercato al punto giusto ma in modo molto delicato e armonioso, privo di tratti di matita nera esasperata.

In questo caso una black pencil viene utilizzata solo per riempire la rima inferiore dell’ occhio per dare più definizione alla mandorla e una certa profondità allo sguardo.

Sulla palpebra fissa, invece, c’ è solo un sobrio gioco di sfumature, per lo più ottenute con un ombretto marrone scuro, rigorosamente freddo e che poi ritroviamo (sempre sfumato) nella rima infracigliare inferiore, e un ombretto nero sfumato solo verso l’ esterno, per allungare l’ occhio definendolo con il classico taglio “cat eye“.

Labbra decisamente nude, con un tono che vira verso il rosa ma ben definite da un tratto di matita netto che ne sottolinea il contorno, amplificando il volume delle labbra.

L’ alternativa è red lips, voluminose e piene di colore, accompagnate da un occhio un po’ più essenziale, giocato molto sulla parte superiore dove troviamo l’applicazione di ciglia finte, non troppo imponenti e a banda unica, sicuramente rafforzate da un sottile tratto di eye liner.

Nella parte inferiore dell’occhio una matita color cipria.Completa il look occhi una delicatissima sfumatura, nell’angolo esterno, inferiore, realizzata con l’ausilio di un ombretto taupe.

Un mood che si ripete

Forse il segreto di Chiara è proprio quello di aver lasciato la sua immagina inalterata nel tempo.

Certo, si denota una maturità nei lineamenti e una sicurezza negli atteggiamenti ma, in linea generale, il suo make up look non subisce un’ alterazione così predominante ma solo lievi accentuazioni in quelli che sono i focus principali del suo viso: occhi e labbra.

Make up look Chiara Biasi

Make up Chiara Biasi

Trucco Chiara Biasi

Un tratto che gradisco molto, sul suo volto, sono le sopracciglia. Bellissime! alcune volte sono spettinate in modo un po’ selvaggio, ma molto intrigante. Altre volte sono perfettamente pettinate.

In entrambi i casi la forma è comunque inalterata, pulita e ben curata, il corpo è pieno e incornicia perfettamente gli occhi di Chiara.

Personalmente evinco che gli occhi siano la parte che le piace di più e quella che tende a mettere sempre in evidenza, anche solo con l’ ausilio di un mascara. Al contrario le labbra sono per la maggior parte delle volte nude e raramente si percepisce la presenza di un prodotto, fosse anche solo un balsamo labbra, un burro di cacao o un semplice gloss.

Ispiriamoci al makeup di Chiara Biasi

In sostanza, replicare un make up look giornaliero, come quello della influencer non è molto complicato.

Basta essere in possesso di una buona crema idratante, che non appesantisca la pelle creando l’effetto lucido. Di un fondo fluido, possibilmente con una texture leggera e con un finish luminoso e molto naturale. Eventualmente, se si vuole aggiungere un tocco personale, si può applicare, sulla base viso, un leggero soffio di terra, altrimenti accentuare solo il punto luce sulla parte alta dello zigomo con un prodotto matt e non shimmer. 

Per questo tipo di soluzione consiglio lo Skin Realist di Nabla Cosmetics, dalla texture molto leggera o anche quello di The Ordinary. In alternativa, una semplice crema colorata andrà benissimo.

Poi, passando all’ occhio, utilizzate una matita nera o marrone scuro, rigorosamente freddo, nella rima infracigliare superiore e rafforzare il tutto con una o più passate di mascara, di un colore nero pieno e intenso.

Un’ottima matita nera è la Cupid’s Arrow di Nabla Cosmetics, perfetta e corposa nel colore e ideale per la water line, soprattutto se avete un occhio che lacrima facilmente.

Per il resto è tutto giocato sulla semplicità e sulla freschezza. Sfumate tutto molto bene. Applicate leggeri tratti con la matita e sfumate, aggiungete di volta in volta se volete un risultato più deciso e fissate tutto con un ombretto dello stesso colore.

Cominciate sempre dall’angolo esterno dell’occhio e sfumate verso l’interno, si creeranno delle transizioni molto naturali che andrete ad intensificare a vostro piacimento, in base magari al mood del vostro stile o dell’occasione.

Sfumate anche la rima infracigliare inferiore e abbondate con il mascara (ciuffetti di ciglia o ciglia a banda se il make-up è per la sera).

Sperimentate soluzioni alternative per gli occhi, definendoli in modo essenziale ma comunque visibili ed accertatevi sempre di applicare la matita in modo corretto, partendo da quella che è la vostra correzione occhi.

In ultimo, visto l’essenzialità delle labbra, abbiate cura di loro, ricordandovi di scrubbarle ed idratarle con balsami emollienti, nutrienti ed eventualmente anche con fattore di protezione.

Quindi prediligete prodotti con texture fini e leggere. Anche bio se volete, purchè siano performanti e vi assicurino un minimo di tenuta.

Queste, alcune delle più indicative linee guida per riprodurre l’ispirazione per il makeup di Chiara Biasi.

Alla prossima!!!

No Comments

Post A Comment