Capelli ricci: come gestirli e le linee migliori
Capelli ricci, tanto belli quanto ribelli ma quando si trova il giusto style regalano grandi soddisfazioni. Basta scegliere i prodotti giusti e abbinarli
ricci capelli,i capelli ricci,capello ricci,riccio capelli,capelli ricco
16352
post-template-default,single,single-post,postid-16352,single-format-standard,bridge-core-2.7.6,qodef-qi--no-touch,qi-addons-for-elementor-1.6.7,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-26.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-11405
Capelli Ricci Prodotti Top

Capelli ricci: come gestirli e le linee migliori

Capelli ricci: le migliori linee per lo style

Di capelli ricci mi sono già occupata in un paio di articoli, vi lascio qui il link all’articolo.

Uno era sulle acconciature per curls, quello che vi ho linkato era in merito a qualche nozione di gestione dei ricci più qualche suggerimento in merito ad alcuni prodotti.

Intanto la mia sperimentazione di linee sempre diverse per i capelli ricci è continuamente work in progress.

Recentemente ho fatto un pò di acquisti e provato diverse referenze con risultati devo dire più che soddisfacenti.

Come già precisato, nel precedente articolo, la definizione del riccio, style e prodotti a parte, segue comunque una hair care particolare. Sono diversi infatti i fattori che intervengono a mantenerne la bellezza, la luminosità e quel gioco a spirale che tanto intriga di questo tipo di capello.

Prima di tutto, bisogna curare il taglio, fondamentale per mantenere il volume della chioma.

Il taglio, garantisce anche il contrasto delle doppie punte, quindi aiuta a contenere l’effetto crespo.

Un altro aspetto fondamentale è la salute del capello. Il nutrimento e l’idratazione sono componenti fondamentali per chi vuole assicurarsi una definizione perfetta del riccio.

Quindi, molto importante sono gli impacchi, le maschere, soprattutto per chi ha la tendenza ad avere i capelli secchi.

L’ultimo punto in questione è come contenere l’effetto crespo per dare rilevanza alla definizione dei ricci.

Individuare la giusta hair care

Per prima cosa potete partire dal grado di porosità del capello.

Prendete un bicchiere d’acqua. Appoggiate sulla superficie un capello lavato solo con shampoo. Se il capello galleggia vuol dire che è a bassa porosità, se tende a scendere vuol dire che è ad alta porosità, se si ferma nel centro è a media porosità o normale.

Da questo dato, più la condizione di salute delle vostra cute, potete cominciare ad individuare i prodotti giusti per la vostra routine pilifera.

I capelli a bassa porosità necessitano di idratazione, con un mix di elementi emollienti, ad esempio il  burro di karité, l’olio di jojoba e l’olio di cocco. Sono indispensabili ingredienti che trattengano l’umidità sul capello.
I capelli ad alta porosità, hanno bisogno di ingredienti nutrienti, ricchi di oli e di burri, applicati come impacchi su capelli umidi. Si tratta di un capello poroso, con le squame aperte, per questo è importante richiuderle, soprattutto in presenza di una chioma riccia.
In questo caso è fondamentale la scelta di prodotti che richiudano le squame dando priorità alla definizione del riccio e controllando l’anti estetico effetto crespo.
In questo modo puntare ad acquistare i prodotti più giusti sarà facile.
Fermo restando che, alcune referenze di cui ho parlato nell’articolo precedente, vi lascio qualche aggiornamento, aggiungendo qualche referenza nuova.

Una buona detersione è alla base del riccio definito

Mi raccomando, procedete con una buona detersione.

In questo caso, per me, gli shampoo solidi di Parentesi Bio restano tra i migliori, in particolare quello purificante, perfetto per chi ha una cute grassa e un capello che tende a sporcarsi facilmente.

Se lavate bene e risciacquate senza lasciare residui, avrete già fatto metà del lavoro.

Un altro prodotto interessante è il co-wash di Afroricci, perfetto da alternare allo shampoo e va bene anche come maschera, particolarmente indicato se avete capelli secchi e difficili da districare.

Lavare con Co-Wash

Un passaggio da non sottovalutare, una volta applicati maschera o balsamo è pettinarli, in modo da distribuire il prodotto lungo tutta la lunghezza in modo uniforme.

Anche risciacquare bene è importante, non devono esserci residui che possano interferire con la fase dello style.

L’ultimo risciacquo fatelo con l’acqua fredda, in modo da chiudere le cuticole ed evitare il crespo.

Passiamo alla definizione. Non è fondamentale che i capelli grondino acqua, sarà sufficiente tamponarli e procedere con l’applicazione dei prodotti.

Applicate sempre prima i prodotti in crema, massaggiate le lunghezze così da uniformare il prodotto.

Fate scrunch con le mousse oppure con i gel, in base all’esigenza del vostro capello.

Prodotti top

Oltre a quelli già citati, vi propongo le Gocce di Seta senza risciacquo, un leave in per dare definizione e morbidezza ai capelli. Ottimo come districante, permette la lavorazione delle singole ciocche, se volete un effetto simil Beach Waves strette, un pò rasta.

Gocce di Seta Afroricci

Altri due prodotti fantastici sono la Crema Definizione Chantilly per capelli molto crespi, tipo afro e Chantilly soft per capelli ricci e mossi.

Prodotti per Capelli Ricci

Crema per Capelli Ricci

A me piacciono entrambe, soprattutto la prima, garantisce un’ottima struttura a spirale del capello, perfetta, elastica e ben definita. Non indurisce il capello ma lo lascia perfettamente morbido e luminoso.

La seconda è meno forte, leggermente più leggera, quindi scegliete in base al livello di crespo del vostro capello e della sua rigidità, in modo da optare per uno style più funzionale.

Ovviamente, sono solo suggerimenti in base alla mia esperienza. Quello che dovete fare è sperimentare e cercare di trovare le vostre combo, in modo da poter gestire al meglio la vostra routine.

Individuare la giusta sequenza di prodotti è sicuramente l’incentivo ideale per una bella chioma riccia.

Se sbagliate a comprare prodotto, se quest’ultimo non vi soddisfa, tranquille, trovate un’alternativa funzionale in modo da terminarli e da non buttare niente.

Le creme potete sempre utilizzarle come impacchi pre shampoo, questo vi darà la libertà di poter comprare altri prodotti e di non accumularli

Alla prossima!!!

No Comments

Post A Comment