Body Care

Prepariamoci all’estate con nuove e accattivanti linee

Prepariamoci all'estate con nuove e accattivanti linee

Prepariamoci all’estate con nuove e accattivanti linee.

Perchè si sa, tempo d’estate è il momento di rinnovarsi!

Da cosa cominciamo?

Beh, senza dubbio, cominciamo dal cambiare tipologia di skin care routine.

Sicuramente, al comparire dei primi caldi, avremo notato che alcuni prodotti, su di noi, non sortiscono più lo stesso effetto.

Come mai? Semplice, di norma, in inverno si tendono ad utilizzare prodotti dalle texture più corpose, più nutrienti.

D’estate, complice il caldo, queste formule risultano troppo pesanti per la nostra pelle.

Il risultato è un’eccessiva produzione di sebo con conseguente effetto lucido.

Quindi, dedichiamoci alla pelle del viso prima di tutto, anche perchè sarà esposta ai raggi solari.

Non dimentichiamo la protezione! Mi raccomando! Importantissima e fondamentale.

Per struccarvi, scegliete sempre latte detergente o oli, tanto poi andrete a risciacquare con il face wash.

Prepariamoci all’estate con nuove e accattivanti linee

Per il face wash, l’ideale, soprattutto per le pelli grasse, sono quelli a base di acido salicilico.

Purtroppo non è consigliabile utilizzarlo in questo periodo.

Una buona alternativa sono le mousse o i gel wash ai sali del Mar Morto, indicati per pelli grasse e impure.

Non dimentichiamo mai l’uso del tonico.

Questo prodotto tanto contestato, demonizzato, spesso dimenticato, è uno degli step più importanti della skin care.

La formulazione va scelta in base al proprio tipo di pelle.

L’importante è il modo di utilizzarlo: mai sul dischetto. Sempre vaporizzato sul viso.

Se poi, applicate direttamente la crema viso, con la pelle ancora umida tanto meglio. L’effetto freschezza sarà amplificato e d’estate, si sa, fa proprio piacere.

Attenzione a non eccedere, di questi tempi con gli scrub.

Già sentire che, normalmente, ci si scrabba la pelle del viso due/tre volte a settimana, è molto grave.

Non è necessario abusare così tanto dello scrub.

Va bene farlo una volta al mese e, in estate, mai a ridosso di un’esposizione solare.

Piuttosto, abbiate cura di detergere accuratamente la vostra pelle e di nutrirla e di idratarla sempre.

Alternate sempre una maschera per combattere le impurità ad una nutriente o addolcente, se avete la pelle del viso particolarmente sensibile o secca.

Vi lascio qui due referenze che trovo davvero valide (e da me collaudate).

Mai come in questo periodo, è importante usare le creme con fattori di protezione.

Anche in città, quando uscite per una semplice passeggiata, non dimenticate mai di applicarle e se prevedete di star fuori per parecchio tempo, portatela dietro con voi e riapplicatela più volte.

Parliamo del corpo.

Diciamo che l’estate è un pò la resa dei conti di quanto fatto, nel bene e nel male durante l’anno.

La prova costume ci mette davanti a prove difficili, per cui al meno per l’ultimo rush cerchiamo di recuperare qualcosa.

Cominciamo dall’idratazione.

Un bello scrub e dei massaggi con un olio, magari di una profumazione golosa, rendono l’operazione un pò più piacevole.

Inoltre, aiutano a prevenire l’insorgere dei peli incarniti.

Di questi tempi, si sa, complice la ceretta e il caldo, si è soggetti a fastidi del genere.

Lo scrub aiuta tantissimo.

Invece usare un buon olio, oltre a mantenere una buona elasticità della pelle, aiutandoci anche a prevenire la smagliature, ci faciliterà l’operazione massaggio.

Per realizzare un massaggio funzionale, che smuova un pò i liquidi, migliorando l’aspetto della nostra pelle, partite sempre dal basso (quindi dalle caviglie) e procedete con movimenti circolari verso l’alto.

Di solito, potete approfittarne dopo la doccia, in questo modo si ottimizzeranno anche i tempi.

Per una bella dose d’urto, ci ha pensato Parentesi Bio.

Quest’anno, l’azienda campana, ha pensato bene di lanciare una referenza che ha destato grande entusiasmo: i fanghi.

La referenza in questione è stata pensata sulla scia del bendaggio salino e sul resto dei prodotti appartenenti alla linea dedicata proprio alla “linea”.

I fanghi di Parentesi Bio, si presentano in una bella confezione da 500 ml, con un ottimo rapporto prezzo qualità che permette di realizzare un vero e proprio trattamento.

La loro efficacia viene potenziata dall’ausilio del bendaggio ma, in alternativa, possono anche essere utilizzati da soli.

Il risultato è davvero sorprendente! Già dalla prima applicazione si può registrare una diminuzione della massa e un notevole miglioramento dell’aspetto della pelle.

Io li ho provato, ho già eseguito ben due applicazione e mi ritengo molto soddisfatta.

C’è da dire che chi mi segue, normalmente, come d’abitudine, anche durante l’inverno sono devota ad uno stile sano. Pratico regolarmente attività fisica e mangio sano.

Sì, ogni tanto mi concedo qualche sgarro e ne sono più che felice ma ormai mi sono abituata e devo dire che mi sento davvero bene.

Certo, l’aiuto di Parentesi Bio, l’ho accolto più che volentieri e appena i fanghi sono arrivati in negozio, la prima confezione messa da parte è stata proprio per me.

Devo ammetterlo ero curiosa oltre al fatto che mi piace provare personalmente i prodotti che “adotto” per il mio shop, più che altro perchè mi piace sapere di cosa sto parlando e cosa sto consigliando alle mie clienti.

Prepariamoci all’estate con nuove e accattivanti linee, non solo per il viso e per il corpo ma anche per i capelli.

Allora qui, c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Nell’ultimo periodo sempre più aziende si sono concentrate sulle formulazioni per le referenze dedicate alle nostre chiome.

A parte quella ormai super collaudata di Parentesi Bio, un’ultima arrivata, in casa LikeMakeUp, è Gyada Cosmetics.

Era da tempo che la corteggiavo e finalmente mi sono decisa a prendere tutta la linea, sia quella per il viso, compresa la Radiance, a base di Vitamina C, che quella per i capelli (incuriosita dai feedback sempre positivi delle maschere in tessuto per capelli).

Un prodotto che sta piacendo davvero tanto è lo shampoo anticrespo.

Un prodotto che mette d’accordo tutte, indistintamente, capelli ricci o capelli lisci perchè aiuta a controllare molto bene l’effetto crespo.

L’ideale è sempre quello di abbinarlo ad un’altra referenza delle stessa linea ma, devo dire che anche da solo fa il suo dovere.

Io lo sto usando regolarmente già da un mese e ne posso solo parlare bene.

Un paio di consigli in più per rendere più efficace lo style in fase di asciugatura.

L’ultimo risciacquo fatelo con l’acqua tiepida, tendente al freddo. In questo modo le squame si chiuderanno e ridurranno, ulteriormente l’effetto crespo.

Quando li asciugate, per un curly style, il phon deve essere posizionato con massima temperatura ma medio bassa velocità. Così, il calore sarà concentrato sulla chioma.

Se volete usare un ferro, per una piega più definita, vi conviene organizzarvi in due tempi: la prima fase di asciugatura, la fate la sera, per esempio. Il giorno dopo, procedete con l’utilizzo di un ferro o di una piastra. La piega durerà di più.

Alla prossima!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *