Trucco anti age – segreti e consigli per il trucco
Trucco anti age. Qualche attenzione e il corretto sapere, in materia di make up, per cercare di truccare un volto maturo valorizzandolo al meglio
trucco anti age,trucco correttivo anti age
17121
post-template-default,single,single-post,postid-17121,single-format-standard,bridge-core-2.7.6,qodef-qi--no-touch,qi-addons-for-elementor-1.6.7,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-26.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-11405
Trucco Anti Age

Trucco anti age – segreti e consigli per il trucco

Trucco anti age semplice e veloce

Il trucco anti age è sempre motivo di grande confronto, tra noi professionisti. Sicuramente è un motivo di curiosità da parte delle clienti. Un trucco che ha mille sfaccettature, miti da sfatare e qualche controversia da chiarire.

Vediamo di selezionare i punti salienti e di trattare di come affrontare al meglio questo argomento.

Partiamo dal presupposto che, comunque sia, si sta parlando di un trucco correttivo.

Come sempre puntualizzo, il trucco deve valorizzare e non trasformare. Per quanto mi riguarda, anche in questo caso, vale questa affermazione. Ci credo tanto, al punto da inculcarlo anche alle mie allieve. Per questa tipologia di trucco, forse è ancora più importante e ha maggior peso. Non si può pensare di stravolgere i lineamenti di un volto maturo.

Trucco correttivo anti age

A cosa serve il trucco correttivo in questo caso? Semplice, serve a dare un pò di freschezza e di luminosità ad un viso che, con il passare del tempo, tende a spegnersi e a rilassarsi.

Attenzione, la perdita di tono fa sì parte di una certa tipologia perchè si sa, con l’avanzare dell’età, l’organismo produce meno collagene ed elastina, le proteine che intervengono ad aiutarci a tenere su i nostri tessuti. La luminosità, invece, non sempre viene penalizzata dall’età però sicuramente le macchie scure contribuiscono notevolmente.

La mancanza di luminosità fa parte anche di pelli giovani. Questo perchè, tra le cause, troviamo: il fumo, lo smog, i metalli pesanti presenti nell’aria, mancanza di una corretta skin care.

Un altro mito da sfatare, come questo relativo alla luminosità della pelle, è il classico discorso sulla palpebra cadente. Anche in questo caso si pensa che sia dovuta all’età.

Trucco Occhi Anti Age

Niente di più sbagliato. La palpebra cadente fa parte della conformazione dell’occhio e non per forza è condizionato dall’età. Certo, la palpebra, per il discorso dei tessuti che cominciano a cedere, dopo una certa età, ci sta ma io ho delle clienti, giovani, che hanno una palpebra cadente e clienti mature che hanno ancora una palpebra bella alta e spaziosa.

Se volete leggere qualcosa in più su come truccare gli occhi avendo una palpebra cadente, vi lascio questo articolo, clicca qui.

I quesiti, relativo al trucco anti age, riguardano che ombretto usare dopo i 50 anni, oppure come truccarsi dopo i 55 anni, come non evidenziare le rughe con il trucco.

Tutti questi quesiti si riassumono in un unica questione: come fare un trucco anti age in modo corretto?

Come ringiovanire lo sguardo con il trucco?

Vediamo nel dettaglio. Cominciamo dalla domanda relativa all’ombretto. Non c’è una regola che vieti di usare delle shades in particolare, dopo un’età. Il segreto consiste nell’usare tutto in modo armonioso e con gusto, evitando di pasticciare.

Potete usare qualunque tonalità. Il mio consiglio di base è di usare colori in palette, che puntano comunque a svolgere il grosso del lavoro, valorizzando con l’armocromia, un volto ed esaltandone, in modo naturale, i colori d’origine, promuovendone intensità e luminosità.

Un consiglio personale, anche se sono colori che avete in palette, evitate il nero e il grigio, almeno per il trucco.

Trucco Pelli Mature

Preferite un marrone freddo, un blu intenso, un verde bosco o un marrone caldo.

Se volete utilizzare polveri luminose, evitate quelle ad effetto perlato. Puntate su polveri luminose che abbiano delle iridescenze molto naturali e, questo sì (ma vale per tutte) evitate solo di utilizzarlo sotto l’arcata sopraccigliare. Il risultato è brutto da vedere a qualunque età.

Gli ombretti con questo finish vanno benissimo su palpebra mobile e come punto luce nell’angolo interno dell’occhio.

Vanno benissimo colori accesi, purché siano matte e colori scuri sia matte che shimmer.

Via libera a terre e blush. Anche qui usati con attenzione.

Evitate terre troppo fredde ma non puntate tutto su terre aranciate e, in assoluto, luminose.

Ad ogni modo, la regola principale è: la terra non va stesa su tutto il viso. Va usata solo per fare il contouring che, proprio per un trucco anti age è più importante che mai perchè, applicando le giuste tecniche correttive, andremo ad intervenire su due punti fondamentali.

Il primo è il rimodellamento della forma del viso. Il secondo è di sottolineare la zona zigomatica, al fine di sollevare quella parte del viso che creerà un effetto lifting gradevole e naturale.

Per il blush, scegliete tonalità delicate, discrete e luminose.

Via libera al mascara, in modo da aprire lo sguardo e, per le occasioni più importanti, anche a qualche ciuffetto di ciglia finte, soprattutto nella parte finale, aiuterà a sollevare l’occhio e a donargli intensità.

Come truccare le pelli mature?

Cominciamo con il precisare che il trucco non copre le rughe. Semmai, se usato in modo scorretto, le accentua.

In questo caso il segreto è partire da una buona skin care. Il segreto sono:

  • una buona detersione
  • una corretta idratazione
  • l’utilizzo di sieri e filler 
  • il costante uso di crema giorno e crema notte

In questo modo riusciremo a mantenere la pelle pronta al make up che sarà sicuramente funzionale.

Evitate di usare fondotinta troppo pesanti e pastosi. Preferite formule leggere, con all’interno acido ialuronico, un mix di oli e di vitamine. Se ci fosse anche un fattore di protezione sarebbe il top.

Per questo segmento vi consiglio: lo Skin Realist di Nabla Cosmetics, il Face & Body di Mac e il Radiant di Nars.

Non applicate il fondo con un pennello, usate le dita o una blender per un effetto meno pesante e più naturale.

Evitate di usare la cipria per settare, andrete ad evidenziare le rughe ancora di più.
Il mio consiglio è di usare Heathcliff di Lace Beauty. Se volete usare un velo di cipria, fatelo solo nella zone del perioculare.

Un suggerimento su tutto. Evitate di usare tonalità aranciate o più scure della vostra pelle. Se siete chiare non abbiate la pretesa di sembrare abbronzate tutto l’anno e poi, ricordate, che avete bisogno di luminosità e non di andarvi a scurire.

Truccarsi Dopo i 50 Anni

Per quanto riguarda le labbra, fatevi consigliare delle tonalità che vi stiano bene. Non usate finish perlati, fanno molto anni ’80. Se volete dare luce ad un rossetto fatelo con un burro di cacao o con un gloss.

Non usate colori scuri che vi muoiano sulle labbra, facendovi sembrare tristi e spente. Puntate sui colori che diano luce.

Potete usare tinte matte o che abbiano una resa luminosa.

Se volete ridisegnare le labbra, fatelo ma evitate di sbordare troppo. Ok, il contorno labbra, con l’avanzare dell’età tende a perdersi. Va bene dargli definizione e un pò di volume ma senza essere eccessive.

Per evitare che il prodotto finisca nelle pieghette, usate un pò di correttore, applicato con una blender umida e settate con la stessa blender.

In conclusione, truccatevi! A qualunque età, il trucco è bello ed è giusto, basta solo qualche accorgimento per evitare di esagerare o di uscirne penalizzate.

Alla prossima!!!

No Comments

Post A Comment